giovedì 25 giugno 2015

Recensione: "P.S. I love you" di Cecelia Ahern

TRAMA
Holly e Gerry sono una di quelle coppie che vivono in simbiosi e fanno tutto insieme. Quando, all'improvviso, Gerry muore, Holly è devastata, ha l'impressione che la sua esistenza non abbia più alcun significato. Ma è anche arrabbiata, si sente tradita: lui aveva promesso che non l'avrebbe mai lasciata, come può ora farcela da sola? Gerry aveva previsto tutto questo e un giorno il postino recapita a Holly una busta da cui escono dieci lettere, ciascuna con il nome di un mese scritto sopra, e un dolcissimo "P.S I love you" in chiusura.
________________________________________________________________________

LA MIA RECENSIONE
Un libro triste, ma pieno di speranza...nonostante il tema trattato e nonostante il dolore che accompagna Holly in ogni pagina...
Holly deve affrontare quella che è la più grande paura di tutti noi, sopravvivere a chi si ama, deve trovare uno scopo nella vita, ed il coraggio e la forza di alzarsi ogni mattina per continuare con la sua vita...la sua vita che fino a quel momento era stata tutta incentrata su Gerry...viveva per Gerry, si dedicava a lui completamente.
Per lei costruirsi una vita senza di lui è inaccettabile...ha una famiglia, piena di difetti, ma affettuosa...amici presenti che cercano di coinvolgerla e farla reagire...
Ma l'unica cosa che riuscirà a farla alzare dal letto e continuare a vivere è la scoperta di una scatola contenente 10 lettere da parte di Gerry...una per ogni mese dalla sua morte...fino alla fine dell'anno.
Ed ogni lettera contiene una richiesta da parte di Gerry, delle istruzioni, che Holly deve seguire e che in qualche modo le permetterà di costruirsi una nuovo vita e di accettare la perdita della sua anima gemella.

Abbiamo avuto dei momenti bellissimi, e tu hai reso la mia vita...Tu sei stata la mia vita.Non ho rimpianti. Ma io sono solo un capitolo della tua vita: ce ne saranno molti altri.Aggrappati pure ai nostri magnifici ricordi, ma non avere paura di creartene di nuovi.

Ed è con questa lettera che Holly ricomincia piano piano e non senza difficoltà a riaprirsi alla vita.
Come dicevo non è una storia leggera, anche solo l'idea di poter passare quello che sta passando la protagonista del libro non può che far riflettere,
La cosa positiva del libro è la speranza dietro le parole di Gerry, Gerry che non c'è più, ma che nonostante la malattia è riuscito a pensare alla persona che ha più amato nella vita, è riuscito a prevedere i suoi bisogni, le sue difficoltà e la sua sofferenza...e lettera dopo lettera riuscirà a far aprire nuovamente Holly alla vita.
Ed in questo non sono da poco le amiche di Holly...che le sono sempre vicine, che sono una spalla su cui piangere, ma anche una compagnia divertente e spensierata, sono molto divertenti le scene che vedono protagoniste Holly e le sue amiche.
E poi ci sono i genitori di Holly ed i suoi fratelli, ognuno con una storia alle spalle...ed anche loro, con i loro problemi ed i caratteri del tutto diversi uno dall'altro, rendono la storia completa.
Un libro scritto bene, facile da leggere, scorre velocemente e si legge volentieri...non si può non essere, pagina dopo pagina, sempre più solidali nei confronti di Holly e del suo dolore per la perdita del suo amore.

L'unica pecca  è che andando avanti con la storia si impara ad anticipare quello che succederà...ad Holly, ai suoi amici, alla sua famiglia...un po' scontato e con un classico finale "happy". Comunque di certo mi è piaciuto e lo consiglio!

Voto: ★ ★ ★ ★

6 commenti:

  1. Concordo con la tua recensione :)

    RispondiElimina
  2. Questo libro è tra le mie prossime letture! Ho adorato il film e non vedo l'ora di leggere questo splendido romanzo! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho visto il film...ma da quel che o capito è abbastanza diverso da libro...sono curiosa, cercherò di vederlo!

      Elimina
  3. L'ho l'impressione che non riuscirò mai a trovare il coraggio di leggere questo libro XD

    RispondiElimina
  4. Leggo sempre recensioni soddisfatte di questo libro. Sarà forse che devo leggerlo pure io? :D

    RispondiElimina